SSAP2010

(SLOPE STABILITY ANALYSIS PROGRAM)

http://www.ssap.eu

Versione 4.9.0 (2017)


LE CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI SSAP2010

vedasi anche :

APPLICABILITÀ'


SSAP2010 è un software freeware completo per la verifica della stabilità dei pendii naturali e artificiali o con elementi di rinforzo.
E' uno strumento avanzato, sviluppato in circa 24 anni di lavoro, che mette a disposizione degli utenti un set di strumenti originali per effettuare in modo approfondito verifiche di stabilità utilizzando soli metodi di calcolo rigorosi basati sull'Equilibrio Limite e Innovativi Motori di generazione e ricerca delle superfici con minore Fattore di Sicurezza(Fs) . Una interfaccia windows  WIN7,8x,10 e una serie di strumenti per l'assemblaggio del modello del pendio,  per la visualizzazione grafica e il reporting, il sistema di aiuto contestuale, il Manuale di Riferimento  (232 pagine - fomato PDF) completano il software. Codice SSAP specifico per architetture Windows a 32 o 64 bit.

Elementi innovativi
nella panoramica dei sofware per la verifica della stabilità dei pendii sono:


INTERFACCIA UTENTE

SSAP2010 è caratterizzato da un codice che permette un funzionamento ottimizzato per spazio e velocità in ambiente Windows WIN7,8x,10 e da una  interfaccia grafica completamente nuova e di utilizzo più semplice rispetto alle precedenti versioni .
Questo lavoro di ottimizzazione è stato finalizzato alla realizzazione di un software più affidabile e veloce per garantire i migliori standard a progettisti, tecnici e ricercatori.
Il programma è costituito da un'unica console di comando strutturata con una serie di pulsanti per lanciare le differenti operazioni (caricamento di un modello del pendio, impostazioni di verifica, verifica, visualizzazione, generazione di DXF , reports, impostazioni di configurazione .ecc.)
il programma utilizza, come è spiegato in seguito, una serie di strumenti esterni freeware per la visualizzazione dei file grafici o per la editazione dei dati.


Console di comando di SSAP2010 



Interfaccia grafica SSAP2010: opzioni per la verifica di stabilità

 Per facilitare l'utente nella  costruzione dei modelli di pendio è stata realizzata il programma MAKEFILES che, progettato con una interfaccia completamente nuova, permette di risparmiare tempo in questa fondamentale operazione preliminare alla operazione di verifica.
Questo programma  è stato studiato anche per permettere rapidamente l'apprendimento da parte dell'utente della struttura dei files dati. In questo senso MAKEFILES è completamente trasparente e l'utente visualizza i files dati direttamente mentre li costruisce. Un sistema di Aiuto che fornisce direttamente dalle interfacce informazioni sulle opzioni, parametri e funzionalità è costruito come una serie di pagine Web che vengo sfogliate attraverso un Browser che viene selezionato preventivamente dall'utente.



Interfaccia del programma di utilità MAKEFILES 5.1
utilizzato come strumento per creare assemblare
i files di progetto contenenti il modello del pendio

Interfaccia del programma di utilità MAKEFILES 5.1:
Finestra per la composizione del file dati delle superfici degli strati
(include procedura di importazione superfici da files DXF)




METODI DI CALCOLO

A partire dalla  versione 4.0 nel programma SSAP viene utilizzata l'algoritmo di calcolo  proposta da  Zhu (2005) per il calcolo  di Fs sviluppato per il metodo di calcolo Morgenstern & Price (1965) .  In SSAP2010  l'utore del software ha sviluppato durante la sua attività di ricerca una ulteriore generalizzazione del metodo consentendo di usare l'algoritmo di Zhu (2005) con i vari metodi di calcolo rigorosi adottati più diffusamente nelle verifiche di stabilità:


I metodi rigorsosi consentono di applicare il metodo dell'equilibrio limite in modo che la soluzione cercata sia staticamente garantita. Oche è  garantito sia l'equilibrio delle forze (verticali e orizzontali ) sia l'equilibrio dei momenti.

Questi metodi di calcolo permettono un notevole salto qualitativo verso uno standard solitamente offerto da pacchetti software commerciali estremamente più costosi presenti sul mercato internazionale, mantenendo tuttavia nel programma delle caratteristiche originali come: tre motori di ricerca diversi per la ricerca delle superfici con minor FS, come l'originale "sniff random search" , e l’algoritmo di ricerca con “range dinamico” (introdotto nella versione 2.8.4) , tutti sviluppati in modo originale dall'autore.


MOTORI DI RICERCA DELLE SUPERFICI CON MINOR Fs

Gli algoritmi alla base della ricerca delle superfici sono stati nel passaggio da SSAP2000 a SSAP 2003, SSAP2004, SSAP2006, SSAP2010 costantemente testati e ottimizzati. Alcune novità introdotte permettono un notevole risparmio di tempo all’utente e una maggiore affidabilità dei risultati dell’analisi numerica condotta.
Il motore di ricerca "sniff random search"(rel. 2.4), esclusiva del programma SSAP, sviluppato a partire dalla versione 2.6, è nato da una idea originale dell'autore e permette di superare tutte le incertezze che caratterizzano i metodi classici di ricerca in particolari situazioni con pendii molto complessi. Tutti i test condotti sopra i pendii di riferimento, utilizzati nella letteratura scientifica, indicano che il metodo, pur nella semplicità e facilità di uso che lo contraddistingue, fornisce risultati paragonabili, e in qualche caso migliori, ai più sofisticati e potenti metodi esistenti, come quelli di minimizzazione multidimensionale, nella ricerca delle superfici critiche.



Motore di ricerca SNIFF RANDOM SEARCH (Borselli 2002)
per generazione di superfici random che massimizzano il passaggio negli strati con caratteristiche locali peggiori....(strato 4)



MODELLIZZARE UN PENDIO


Fino a 20 strati e lenti in uno stesso modello di pendio





Oltre a Geosintetici-terre armate, Tiranti-ancoraggi, muri e sovraccrichi distribuiti in SSAP possono essere inserite

fino a 5 linee di palificate come elementi resistenti




MODULO GESTIONE ACQUIFERI
Una delle più nuove e importanti caratteristiche di SSAP2010 (già sperimentata e sviluppata nella versione SSAP2004) è il modulo completo per la gestione avanzata degli acquiferi presenti in un pendio. Lo scopo è quello di rendere più versatile, e più corrispondente alla realtà geologica-geotecnica, la componente delle pressioni interstiziali entro i vari strati che compongono il modello del pendio. Con questo modulo aggiuntivo è possibile:


Simulazione falda sospesa - zona satura superficiale anche in evoluzione



Interfaccia del modulo di gestione acquiferi in SSAP2010


La novità del modulo di gestione degli acquiferi è una possibilità che permette un notevole incremento delle funzionalità del codice SSAP. Tuttavia è necessario far presente due aspetti:
  1. che l'utilizzo delle nuove funzioni è una modalità avanzata che è suggerita solo in situazioni particolari e che l'applicazione di queste funzionalità può alterare in modo rilevante la risposta in termini di stabilità globale;

  2. il non utilizzo delle nuove funzionalità non altera in alcun modo la risposta, in termini di stabilità, attesa dalle tecniche classiche di verifica.





Simulazione acquiferi confinati


Simulazione piezometriche esterne al pendio
caso di diga in terra


N:B: si consigliano gli utenti che desiderino utilizzare il modulo di gestione degli acquiferi di leggersi attentamente l'appendice di questo manuale, che ne descrive in dettaglio gli aspetti tecnici e fornisce tutte le avvertenze necessarie.



VISUALIZZAZIONE GRAFICA PENDII E SUPERFICI


SISTEMA DI AIUTO CONTESTUALE

Un efficiente sistema di aiuto contestuale è attivato cliccando sul bottone HELP di ogni finestra della interfaccia utente. Se siamo nella console principale viene attivato il sistema di aiuto generale che permette di scegliere tra una lista di argomenti diversi. Il programma permetterà di aprire il file PDF del Manuale di Riferimento alla voce selezionata. Nelle altre finestre della interfaccio il manuale si aprirà alla pagina che tratta l'argomento pertinente.




REPORTING
Un report sotto forma di un file di testo strutturato viene generato a richiesta,, con un click de mouse  successivamente a ogni analisi effettuata.
Il report presenta sotto forma di tabelle strutturate tutte le informazioni del modello del pendio, le condizioni generali di verifica, i risultati e la analisi della analisi.
Il file di testo può essere trasportato in un documento Microsoft Word, mantendendo la formattazione originale usando il font Courier New,  già presente in tutti i sistemi Windows.


L'AUTORE DEL SOFTWARE


Dr. Geol. Lorenzo Borselli, Ph.D.*
Professor of Geotechnics and Engineering Geology
Instituto de Geologia, Fac. De Ingegneria
Universidad Autonoma de San Luis Potosì (UASLP) ,
Av. Dr. Manuel Nava 5,  C.P. 78240 San Luis Potosí,
S.L.P. - MEXICO
 
*già Ricercatore  presso:
CNR – IRPI, Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica
Via Madonna del Piano 10, Sesto Fiorentino, 50019 Firenze, ITALIA

E-mail:
lborselli@gmail.com
Personal web page and CV: http://www.lorenzo-borselli.eu
 

l'attività di ricerca è attualmente distribuita nei seguenti settori:


Ultima modifica  24 settembre 2017

  [torna alla Home page ]